LiguriaShop.it - Dormire, mangiare, shopping e divertimento in un click!
Dormire, mangiare, shopping e divertimento in un click!
cosa stai cercando?
in quale paese?
I Love liguria by LiguriaShop

Albenga

Albenga
La Boutique sul Mercato - Taglie Forti

Punti di interesse

- Il museo navale romano
- La cattedrale di San Michele Arcangelo
- Il Battistero Paleocristiano del V secolo
- I siti archeologici

La città è famosa per

- Il centro storico e i suoi storici edifici
- L'isola Gallinara
- L'Aeroporto nel vicino Comune di Villanova d'Albenga
- i quattro prodotti tipici di Albenga (carciofo spinoso, asparago violetto, zucchina trombetta e pomodoro cuore di bue)
- la vasta piana (Piana d'Albenga)
- "Albenga in Fiore", rassegna floreale

Numeri Utili

Farmacia Comunale

Via don Isola,11

Tel 0182.51701
Farmacia Comunale

Via Milite Ignoto,4

Tel 0182.53007
Farmacia Comunale
Via Dalmazia, 11

Tel 0182.52216
TAXI

P.zza del Popolo-P.zza Matteotti

Tel 0182.51892/0182.50853
Ufficio Postale

Via dei Mille

Tel 0182 57301

Mercato

Mercato Comunale
quando: ogni mercoledì
dove: Via Dalmazia e dintorni
Mercatino dell'Artigianato
, il quarto sabato del mese.
Mercatino dell'Antiquariato, la terza domenica del mese.

Centri Sportivi

Piscina Comunale - Via Amalfi, 1 tel. 0182.554332
Campo sportivo Comunale - Reg. Massaretti, 2, Fraz. Leca d’Albenga, tel. 0182.21532
Tennis Club Albenga - Via Isonzo, 22 tel. 0182.52642

Cenni Storici

Chiamata in lingua latina prima Albium Ingaunum ed in seguito Albingaunum (crasi del termine originale), traducibile in Città degli Ingauni (dalla popolazione dei Liguri che l'ebbe in origine per capitale) è stato un centro importante per la fondazione dell'Impero romano nella Liguria occidentale. Fu alleata dei Cartaginesi contro Roma durante la Seconda guerra punica (III secolo a.C.) e divenne la base navale del fratello di Annibale Barca, Magone. Da qui egli salpò alla volta di Genova saccheggiandola (205 a.C.).

Conquistata da Roma nel 181 a.C. da parte del proconsole L. Emilio Paolo, ottenne il diritto latino nell'89 a.C., la cittadinanza romana nel 45 a.C. e assoggettò i territori dell'interno. Il condottiero romano Gaio Giulio Cesare gli conferì la cittadinanza romana e lo status municipale. Proprio nello splendore dell'impero valorizzò e sviluppò maggiormente la sua urbanizzazione. Il territorio comunale si ampliò partendo dalla costa tra Sanremo e Finale Ligure, nell'entroterra prendendo possesso dell'intera alta valle del Tanaro.

Nel V secolo subì l'attacco e l'invasione dei Goti che danneggiarono vistosamente la città conquistandola. Il 451 segnò la nascita della locale diocesi, una delle più antiche della Liguria.

Fu conquistata dai Longobardi di Rotari. Dopo il Mille fu tra i primi liberi Comuni marinari, partecipò alla prima Crociata e alle lotte per il predominio nel Tirreno.

Divenne poi libero comune, passando successivamente nel territorio della Repubblica di Genova nel 1251 (sottoscrivendo una onerosa convenzione dopo la morte di Federico II del Sacro Romano Impero che la proteggeva), ne seguì le vicende godendo ancora periodi di grande prosperità.

Albenga sfuggì al saccheggio dei pirati che avevano assalito Ceriale nel XVII secolo. La leggenda dice che i saraceni si fermarono spaventati davanti all'odierno santuario di Nostra Signora di Pontelungo (nacque così la festa del 2 luglio).

Nel 1288 ebbe statuti propri. Coinvolta nelle lotte tra Guelfi e Ghibellini, fu sotto la signoria dei Del Carretto del Marchesato di Finale, dei Visconti (1355-1379), dei francesi (1396-1413) e nuovamente di Genova. Fu occupata dai Savoia nel 1625 e nel 1746; sotto Napoleone Bonaparte fu capoluogo della giurisdizione del Centa e capoluogo dell'omonima provincia sotto il Regno di Sardegna (1815-1859).

Sotto il Regno d'Italia fu capoluogo fino al 1926 dell'omonimo circondario nella provincia di Genova; dal 1927 appartiene alla provincia di Savona.

Visualizzazione ingrandita della mappa