LiguriaShop.it - Dormire, mangiare, shopping e divertimento in un click!
Dormire, mangiare, shopping e divertimento in un click!
cosa stai cercando?
in quale paese?
I Love liguria by LiguriaShop

Laigueglia

Laigueglia
I Borghi più belli d'Italia

Punti di interesse

- La Chiesa di San Matteo
- Il Bastione
- Il budello e la passeggiata a mare
- Le piazzette che si aprono su tutto il centro storico

La città è famosa per

- Il Trofeo Laigueglia (Ciclismo)
- Perc Fest (Jazz Festival Internazionale di Percussioni)
- Lo Sbarco dei Saraceni (ideato da Tore Nochi)
-
Attestato di "Borghi più belli d'Italia"

Numeri Utili

Croce Bianca
Tel: 0182.690231
Servizio Taxi
Tel. 333.3854141
Farmacia Macario
‪tel. 0182.690073 ‬

Mercato

Mercato Comunale
Venerdì dalle 8.00 alle 13.00
S.Matè (Fiera di San Matteo)
Nella settimana della festa patronale
(Fiera delle Tradizioni, Sport, Marineria, Artigianato, Enogastronomia)

Centri Sportivi

Bocciofila Piazzale San Matteo
Campo Sportivo Via San Bernardo (Zona collinare)

Cenni Storici

I primi insediamenti umani risalgono, quasi certamente, all'epoca romana quando il borgo assunse l'antica denominazione di Aquilia. Tracce dell'antica presenza dell'Impero Romano sono i ritrovamenti della via consolare (via Emilia Scauri), iniziata da Marco Emilio Scauro e completata da Augusto, collegante il mare con l'entroterra di Andora.

Compreso nel Comitato di Albenga, il borgo marinaro - abitato per lo più da pescatori - giurò nel 1191 assoluta fedeltà alla Repubblica di Genova entrandone a far parte dei territori genovesi ed eleggendo un podestà locale. Tra il XII e il XIII secolo subì una forte immigrazione di abitanti catalani, per lo più pescatori, attirati dalla fiorente raccolta del corallo.

Nei due secoli successivi (XIV e XV secolo) conobbe un forte sviluppo dell'economia marinara, divenendo un forte centro commerciale e marittimo.

Nel XVI secolo si costituì in comune autonomo da Andora e nel secolo successivo (1609) acquistato dalla repubblica genovese. Seguì poi le sorti del Regno di Sardegna (1815), violento fu il bombardamento navale da parte della flotta inglese contro l'esercito francese nel 1812 esattamente il 27 giugno il tentativo di sbarco fu respinto grazie al valore dei laigueglini ed al sacrificio del comandante del battaglione del 52° fanteria di linea Beniamino Garnier, decorato della Legione d'Onore che trovò la morte accanto al fuciliere Giuseppe Burle sotto la loggia della chiesa della Concezione, e del successivo Regno d'Italia (1861) fino a diventare un importante centro turistico del dopoguerra.

Visualizzazione ingrandita della mappa