LiguriaShop.it - Dormire, mangiare, shopping e divertimento in un click!
Dormire, mangiare, shopping e divertimento in un click!
cosa stai cercando?
in quale paese?
I Love liguria by LiguriaShop

Bordighera

Bordighera

La Città è famosa per

- I giardini Lowe e i giardini Moreno che Monet considerava "fantasmagorici"

Numeri Utili

Farmacia San Giorgio
Via Vittorio Emanuele II 222
tel. 0184.999620
Farmacia Internazionale
Via Vittorio Emanuele II 107
tel. 0184.261409
Farmacia Centrale
Via Vittorio Emanuele II 145
tel. 0184.261246
Ufficio Postale
BORDIGHERA ALTA
Piazza Padre Giacomo Viale, 3
Tel. 0184.264386 (anche fax)
Orario: Dal lunedì al sabato: 8.00 - 13.15. Domenica chiuso
PIANI DI BORGHETTO
Via Aurelia, 6
Tel. 0184.252606 (anche fax)
Orario: Dal lunedì al sabato: 8.00 - 13.15. Domenica chiuso
BORGHETTO SAN NICOLO'
Via Mameli 89
Tel. 0184.254360 (anche fax)
Orario: Dal lunedì al sabato: 8.00 - 11.00. Domenica chiuso
Guardia Medica
800.554.400 (dalle 20 alle 8)
Guardia medica veterinaria
800.029.449

Mercato

Mercato Comunale
Giornata di svolgimento: giovedì
Ubicazione: Lungo Mare Argentina
Orario:
dalle 07.00 alle 13.00

Centri Sportivi

Bordighera Lawn Tennis Club - Via Stoppani - 0184.261661
Palazzetto dello Sport 0184.262808

Cenni Storici

Il borgo nacque intorno al V secolo a.C. grazie alla presenza dei Liguri, i quali si dedicarono all'agricoltura e alla pastorizia abitando in villaggi fortificati costruiti sulla sommità delle alture, in posizione strategica. Testimoni del fatto storico sono i due villaggi, che gli archeologi hanno denominato castellari, nel territorio di Bordighera. Il primo è nella zona di Montenero, mentre l'altro a Sapergo di fronte alla frazione Sasso, presso l'attuale casello dell'autostrada. Quello di Sapergo, scoperto nel 1970, ha restituito tracce di muri a secco dell'epoca preromana, accanto ad altre murature di epoca romana e medievale.
In epoca romana fu aperta la Via Julia Augusta, nel 13 a.C., per collegare la Liguria alla Gallia, lungo il percorso dell'attuale Via Aurelia. Proprio di quest'epoca è il ritrovamento, nel 1955, di una tomba di epoca imperiale testimone di un probabile insediamento agricolo dell'Impero Romano nella zona.

Nei primi anni del V secolo un religioso eremita di nome Ampelio (che diverrà poi Sant'Ampelio) approdò su queste coste proveniente dalla Tebaide portando in dono - secondo la leggenda della cristianità - noccioli di dattero.

È forse anche grazie a questa figura religiosa Bordighera assumerà poi il nome di Regina delle palme, dando al comune una connotazione esotica.

Nel 1296 in una bolla di papa Bonifacio VIII si cita il nome Burdigheta (da cui Bordighera) derivante forse dalla parola francese bordigue, traducibile in italiano in pescaia, ovvero una laguna artificiale chiusa da paratie di canne, utilizzata all'epoca dai pescatori che probabilmente già abitavano la collina sopra Capo Sant'Ampelio. Sempre dalla bolla si apprende che Burdigheta è una piccola città alle dipendenze di Ventimiglia.

Il 2 settembre 1470 alcune famiglie di Castrum Sancti Nicolai, oggi Borghetto San Nicolò (frazione odierna di Bordighera) si riuniscono nella chiesa parrocchiale e decidono di riedificare la città precedentemente abbandonata. Questa assemblea segna l'atto di fondazione di Bordighera in stile moderno: un borgo fortificato, alto sopra il colle che guarda il mare.

Nel 1543 i Turchi assediano la città di Nizza, spingendosi poi verso la Riviera Ligure, assediando prima Bordighera e poi Seborga e Coldirodi, catturando uomini, donne e bambini. [da Wikipedia]

Punti di Interesse

- Il Lungomare Argentina
- Il Sentiero del Beodo
- Le Due Torri
- Giardino Esotico Pallanca
- Sant'Ampelio
- Villa Mariani

Visualizzazione ingrandita della mappa